Trapianto Capelli Salerno: da solo non è una cura!

Trapianto Capelli Salerno. Il trapianto di capelli copre un problema senza interagire con la causa, la Medicina Rigenerativa cura nel modo più concreto disponibile, e potenzia il trapianto rendendolo ad alto valore estetico e duraturo.

Trapianto Capelli Salerno: il trapianto di capelli nasce da ottant’anni di storia.

Era il lontano 1939 e un dermatologo giapponese, Shoji Okuda, tentò di porre rimedio ai danni causati dall’Alopecia Areata di alcuni pazienti, con una ingegnosa opera di rinfoltimento delle aree colpite da diradamento, trasferendovi piccole porzioni di scalpo sano e denso di capelli, prelevate da altre zone dello scalpo. Questa è l’origine del Trapianto di Capelli come lo conosciamo noi oggi.

Da allora molta acqua è passata sotto i ponti e vennero messe a punto diverse tecniche di trapianto che oggi si distinguono in due grandi famiglie: le tecniche FUT, decisamente più invasive, caratterizzate dal prelievo di un’intera striscia di scalpo, da suddividere successivamente in unità follicolari da trapiantare, e le FUE, più rispettose sia delle aree donante e ricevente che degli  innesti da trapiantare.

Oggi l’esempio più avanzato e all’avanguardia di tecnica di trapianto è sicuramente l’la tecnica atFUE. Questa è assistita da un implanter automatizzato, l’NG Implanter e riesce a garantire una ridottissima invasività ed un abbattimento importante dell’incidenza dell’errore umano. Anche se le premesse sono “idilliache” perfino l’atFUE ha limiti intrinsechi della microchirurgia che rimangono inalterati. 

Trapianto Capelli Salerno: da solo non basta! La Medicina Rigenerativa lo potenzia.

Come abbiamo citato nel titolo, il Trapianto Capelli non basta, “copre” i problemi causati dalla calvizie, ma non va minimamente ad alterare tutti quegli equilibri fisiologici (…o sarebbe meglio dire squilibri) che presiedono tutta la sintomatologia legata alla patologia. Ecco perché un possibile potenziamento della metodologia chirurgica deve far ricorso ai benefici della Medicina Rigenerativa.

Un approccio terapeutico che sia degno di questo nome deve andare alla base del problema, ne deve individuare le reali cause e quindi operare su di esse. È evidente che il Trapianto di Capelli non fa nulla di tutto ciò, infatti è una sorta di trasloco di un gruppo di capelli nativi del paziente, dalle zone donatrici a quelle riceventi, ossia le diradate.

Una volta eseguito il trapianto, se non si curano le vere cause che hanno portato alla caduta dei primi capelli, queste cominceranno ad operare la loro pessima azione anche sui follicoli trapiantati, fiaccandoli giorno dopo giorno e portandoli alla inevitabile miniaturizzazione. Attenzione! Tutto ciò non ha una durata più lunga di due o tre anni, dopo di che bisognerà ripetere un altro trapianto… sempre se sarà possibile prelevare altri follicoli dalla zona donatrice.

Trapianto Capelli Salerno: qui entra in azione la Medicina Rigenerativa.

La Medicina Rigenerativa, in questo contesto va a potenziare il Trapianto di Capelli con un opera di miglioramento delle condizioni generali di salute di tutto il sistema scalpo-capelli. Può davvero essere un valido ed imperativo supporto al Trapianto di Capelli per promuovere l’ottenimento di  risultati di rilievo.

Trapianto Capelli Salerno: chi sono i colpevoli? L’azione di DHT e PGD2.

Nascosti dietro i due acronimi citati sopra stanno i due più accreditati responsabili della calvizie. Il Diidrotestosterone (DHT) e la Prostaglandina (PGD2) sono due molecole naturali dalla devastante azione sui capelli. Mentre il primo va a perturbare i normali assetti fisiologici del cuoio capelluto, inducendo vari sintomi, quali seborrea, difetti di pigmentazione dei capelli e progressiva miniaturizzazione degli stessi, la seconda mantiene un dannosissimo stato di infiammazione cronica dei tessuti che potenzia un quadro già negativo.

Trapianto Capelli Salerno: grazie alle Cellule Staminali, DHT e PGD2 sono contrastati.

La Medicina Rigenerativa e la Rigenerazione Cellulare che innesca, grazie all’aiuto dato dalle Cellule Staminali, riesce a rivitalizzare i follicoli capillari non ancora atrofici. Questa è una condizione fondamentale per favorire un migliore stato generale di salute di tutto il sistema “scalpo-capelli”.

Trapianto Capelli Salerno: bSBS e atFUE, una sinergia dalle massime prospettive di successo.

Il Protocollo di Medicina Rigenerativa bSBS da oltre otto anni è uno strumento fondamentale di cui HairClinic BioMedical Group si serve qui in territorio italiano. Grazie ad esso, in maniera del tutto naturale ed efficace si favorisce un vero contrasto alla caduta di capelli, una vera e concreta cura non chirurgica contro la Calvizie, ma anche un imperativo potenziamento del Trapianto di Capelli, che in HairClinic è la tecnica atFUE.

Trapianto Capelli Salerno: bSBS, le sue fasi.

Le 5 fasi del Protocollo sono concentrate in una sola sessione ad alta densità seguita da un follow-up letteralmente costruito sul singolo caso trattato, di fatto l’approccio a 360 gradi del Protocollo, permette di lavorare concretamente sulle cause e concause che nel singolo paziente alimentano la calvizie.

Il sangue è il “giacimento” di tutte quei principi attivi naturali che necessitiamo per operare l’azione di contrasto alla calvizie, descritta più sopra. Da qui il prelievo di un campione ematico del paziente, che viene opportunamente trattato, al fine di estrarre i principi di Rigenerazione Cellulare, con il prezioso aiuto di una avanzata tecnologia di separazione otticamente assistita. Questi corpuscoli ematici, fattori di crescita e altre sostanze attive vengono quindi raccolte in un concentrato cellulare, che viene ulteriormente attivato con un trattamento ad ultrasuoni (hCRP Sonico).

L’importantissima associazione alla Matrice ExtraCellulare nativa liquida, che viene prelevata in maniera indolore dal paziente stesso, con l’aiuto dell’estrattore HemoDrain ECM, fornisce le cosiddette URC (Unità di Rigenerazione Cellulare) che sono la vera forza della Rigenerazione Cellulare desiderata. A questo punto siamo pronti: il concentrato cellulare potenziato può essere infiltrato nel cuoio capelluto del paziente con un dispositivo dotato di un minuscolo ago calibrato.

Con l’aiuto delle terapie HairCarboxyTherapy e HairOzone, che supportano l’azione del concentrato cellulare, si ottiene anche un poderoso effetto antinfiammatorio che supporta, come è da attendersi, tutto il protocollo. Grazie a questo attacco sinergico rivolto alle vere cause della calvizie, viene promosso un miglioramento dello stato generale di salute di cuoio capelluto e capelli. Ciò favorisce il conseguimento di validi risultati, sia clinicamente ed esteticamente parlando, e caratterizzati da una maggiore durata nel tempo.

Trapianto Capelli Salerno. Notizie su Alopecia Areata su Wikipedia:
https://it.wikipedia.org/wiki/Alopecia_areata



I campi con l'asterisco * sono obbligatori

Il tuo IP: 159.138.152.243

Compila il form e convalida la recensione cliccando sul link che riceverai via email.

HairClinic.it ospita i pareri di utenti, i quali si prendono la responsabilità in toto di quanto scritto. Insieme ai dati forniti sopra viene registrato ma non trattato, a meno di richiesta legale, il tuo indirizzo IP e il tuo ID univoco del dispositivo utilizzato.

Ogni persona è responsabile di ciò che scrive in base alla legge sulla Diffamazione On Line può essere soggetto a denuncia formale penale e pecuniaria. Per tale ragione ogni commento è analizzato dal nostro Studio Legale Internazionale.