PRP Capelli
PRP Capelli

PRP Capelli non basta, ci vuole il Protocollo bSBS.

PRP Capelli o PRF Capelli non bastano, non curano la Calvizie e non salvano il Trapianto di Capelli.

Il PRP per Capelli da molti anni occupa una posizione rilevante nella cura della calvizie, ma il PRP ha “solo” aperto la strada.

PRP Capelli nella cura della Calvizie o dopo il Trapianto di Capelli? Facciamo chiarezza partendo dalla sua genesi.

Si, il PRP Capelli, ha “solo” aperto la strada alla Medicina Rigenerativa Multidisciplinare, è questa la Nuova branca della scienza sempre più in evoluzione che va oltre al solo PRP Capelli. ra della calvizie, ma il PRP ha “solo” aperto la strada. In HairClinic non viene più proposto dal 2010, anno in cui entrò in scena la Tecnologia hCRP.

Si parla molto si PRP Capelli, ma di cosa si tratta? Facciamo un passo indietro per capirne di più.

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una richiesta di Terapie PRP da parte di persone affette da Calvizie, la proposta dunque da parte di medici o centri che lo proponevano è aumentata, nello stesso modo era aumentato anche il rischio per il paziente di incorrere in situazioni non gradite.

Oggi i centri che eseguono PRP devono essere autorizzati dal centro trasfusionale di riferimento o da quello più vicino allo stesso centro. Questo decreto legge ha permesso di eliminare quasi del tutto gli “abusivi” del settore.

I più diffusi campi di utilizzo del PRP sono principalmente nella cura di patologie degenerative, usato da molto tempo nell’ambito della traumatologia dello sport. Ma ha avuto il suo momento di “boom” quando si è iniziato ad utilizzare nella lotta alla calvizie, da qui il nome PRP Capelli.

Dunque grazie all’individuazione dei Fattori di Crescita Piastrinici, il PRP Capelli è la terapia che ha aperto la strada della Medicina Rigenerativa applicata al Contrasto alla Calvizie.

Cosa è il PRP?

Ma cos’è il PRP? Di cosa stiamo parlando?

Il PRP, sigla che sta per “plasma ricco di piastrine”, è un emoderivato autologo ottenuto attraverso l’azione di apparecchiature mediche dedicate che si avvalgono di una tecnologia di centrifugazione del sangue.

Dopo circa 20 minuti da prelievo ematico dal paziente, viene estratto il cosiddetto “gel piastrinico”, ossia concentrato di piastrine. Queste in natura oltre che presiedere alla formazione de coaguli sanguigni per bloccare le emorragie, sono deputate anche alla guarigione e rigenerazione dei tessuti cutanei e vascolari.

Tutti quanti abbiamo l’esperienza del piccolo taglio accidentale, bene, le piastrine intervengono sia nell’arresto di eventuali perdite di sangue, sia nella cicatrizzazione della ferita, inducendo appunto un fenomeno rigenerativo cutaneo.

Perché il PRP è una tecnica di estremo interessante?

Al fine della Rigenerazione Cellulare del Follicolo Capillare la metodica del PRP è di estremo interesse perché capace di utilizzare alcuni fattori di crescita utili anche alla nascita e allo sviluppo dei nostri capelli, vediamone qualcuno:

  • TGF β (Transforming Growth Factor-β): è un fattore di crescita che si occupa di stimolare la produzione di collagene. Crea un azione antinfiammaforia e ha un ruolo importante nei processi di riparazione dei tessuti e nella differenziazione cellulare.
  • IGF-1 (Insulin-like Growth Factor-1): è un ormone dalla struttura molecolare simile alla più nota Insulina. Gioca un ruolo essenziale nell’accrescimento durante l’infanzia e nei fenomeni anabolici in età adulta. È coinvolto nell’attivazione della proliferazione cellulare e nelle dinamiche di riparazione dei danni tissutali.
  • PDGF (Platelet-Derived Growth Factor): è un fattore di crescita derivato dalle piastrine. Induce l’attivazione del sistema immunitario, stimola l’angiogenesi e l’attivazione dei fibroblasti. In caso di lesione cutanea, le piastrine lo rilasciano e grazie alle sue proprietà chemiotattiche, agisce da richiamo di quelle cellule che sono preposte alla Rigenerazione Tissutale quali macrofagi e fibroblasti.
  • VEGF (Vascular Endothelial Growth Factor): favorisce l’angiogenesi, ossia la formazione di vasi da strutture già esistenti. Nell’embrione invece presiede alla cosiddetta vasculogenesi, ossia la creazione di nuovi vasi sanguigni ex novo.

Anche se alcuni di questi Fattori di Crescita sono ottimi alleati per la nascita e sviluppo dei nostri capelli, da soli non possono considerarsi una cura della calvizie, in quanto non affrontano il problema in tutta la sua complessità.

Parlare del solo PRP per Capelli nel 2020 come cura della Calvizie, è come parlare di un telefono a gettoni e paragonarlo all’ultimo smartphone in uscita.

Dott. Mauro Conti

Il PRP Capelli come si svolge.

Il PRP per Capelli in breve.

L’inizio di tutto è il prelievo di una piccola quantità di sangue dal paziente. Da circa 60 millilitri di campione, dopo centrifugazione si riescono ad isolare circa 3 millilitri di Plasma Ricco di Piastrine, che viene poi inoculato nelle zone interessate per mezzo di infiltrazioni localizzate.

Nel PRP Capelli questa sospensione ricca di Fattori Vascolari di Fattori di Crescita e di altri principi di Rigenerazione Cellulare viene iniettata, come abbiamo menzionato, direttamente nel cuoio capelluto, ovviamente in quelle zone che sono state colpite dalla calvizie. Ciò porterà nuova vita ai follicoli capillari minati dalla predisposizione naturale a subire gli effetti della calvizie ma non ancora atrofici.

Il PRP nella cura dei Capelli però non basta.

Per risultati concreti e duraturi la terapia PRP capelli basica non è sufficiente, è necessario un approccio più completo. Per risultati concreti e duraturi la terapia PRP capelli basica non è sufficiente, è necessario un approccio più completo e mirato.

Il PRP Capelli ha dato risultati interessanti su capelli in fase di miniaturizzazione ma nell’ottica globale di una vera e propria Cura della Calvizie, risulta carente. È più opportuno parlare di PRP Capelli in termini di interessante punto di partenza per un efficace contrasto alla caduta dei capelli.

Al PRP Capelli, PRF o PRE (piccole e limitate evoluzioni del PRP) devono essere associati i fattori nanosomici rigenerativi ad attivatori enzimatici in modo d ottenere la massima Rigenerazione Follicolare in maniera sinergica.

E’ necessario lavorare sul blocco dell’invecchiamento cellulare, causa della sofferenza follicolare e della successiva la caduta dei capelli precoce. Queste situazioni permettono di promuovere, nei follicoli ricettivi e non atrofici “soffocati ” dal DHT e da altri fattori nocivi, le condizioni di salute grazie alle quali i capelli possano nascere, crescere e consolidarsi al meglio.

Il PRP Capelli funziona?

Il PRP Capelli non è una cura completa.

Solo un approccio Multidisciplinare può lavorare su più fronti, con un efficacia non paragonabile al PRP Capelli. Nella prima delle 5 fasi che compongono il Protocollo di Medicina Rigenerativa Multidisciplinare bSBS, questo sfrutta i Fattori di Crescita piastrinici per andare oltre.

Potenziandoli con il sistema di separazione hCRP, la Matrice ExtraCellulare e l’attivazione dei Fibroblasti tramite la tecnologia Fluos Fgf, non si può parlare di semplice PRP. Con una sospensione paragonabile a molteplici micro provette usate nei trattamenti PRP HT o similari, hCRP a livello qualitativo equivale a circa 36 micro provette, anni di terapie.

Include la più selettiva analisi oggi disponibile. Esame della Membrana Cellulare (il filtro che si trova tra il follicolo e tutto ciò che deve arrivare come nutrimento e protezione). Test Genomico non limitato alla predisposizione genetica, questo pool di esami consente concretamente di poter interagire con la calvizie personale del singolo individuo.

Nel Protocollo Multidicisplinare bSBS, a differenza del classico PRP Capelli, si utilizza anche la Matrice ExtraCellulare nativa, sempre isolata dal sangue del paziente. Un plus che rende l’intera metodica assolutamente imparagonabile al PRP capelli.

Differenze tra PRP e hCRP

PRP Capelli, le differenze con hCRP Sonicato.

A differenza del classico PRP con micro provette, la tecnologia hCRP Sonicato (Angel) consente di estrarre cellule autologhe selezionatissime ad altissima capacità rigenerativa.

Queste cellule vengono isolate dal sangue del paziente in modo automatizzato tramite un esclusivo lettore ottico, scartando tutte quelle piastrine più vecchie e povere di fattori di crescita attivi e vitali. 

Nel PRP classico con micro-provette dopo la forte centrifugazione del plasma del paziente, le micro provette vengono aperte dall’operatore che trasferisce il PRP dalla provetta alla siringa, manipolando il gel piastrinico con speciali micro pipette.

In hCRP non vi è alcuna manipolazione del plasma.

L’operatore (il medico autorizzato) non manipola né trasferisce il concentrato rigenerativo autologo. in hCRP la separazione cellulare è automatizzata e a “circuito chiuso”.

Di fatto dal momento che il sangue esce dalla vena del paziente non è mai esposto all’aria, non può essere in alcun modo contaminato e a fine separazione è pronto per fare incanalare le cellule direttamente sotto cute. La Tecnologia sfrutta un doppio chip ottico in grado di selezionare solo le Cellule ad altissima capacità Rigenerativa e riparativa.

La delicatezza della procedura di separazione cellulare hCRP permette di ottenere sulle cellule il minor traumatismo possibile dovuto alla separazione. È questo il motivo per il quale arrivano “a destinazione” con la massima vitalità, rimanendo quasi del tutto inalterata la loro tanto preziosa, capacità rigenerativa. hCRP ha una qualità cellulare imparagonabile al PRP classico con micro provette.

In hCRP le infiltrazioni sono micro-calibrate.

A differenza del PRP, nel quale le infiltrazioni si eseguono per mezzo di un classico ago mesoterapeutico con il rischio di un forte traumatismo di shock al follicolo, in hCRP viene usato di Protocollo un ago micro calibrato.

Questo approccio infiltrativo è adoperato per non rischiare il danneggiamento dei bulbi piliferi durante le infiltrazioni, al fine di raggiungere la profondità più opportuna e alla salvaguardia del danneggiamento del bulbo capillare.

hCRP è imparagonabile al PRP Capelli classico.

hCRP, seppur essere un “ingrediente” importante per favorire la massima Rigenerazione Cellulare autologa, non può lavorare da solo. Per agire su una patologia complessa come la calvizie, è necessaria un’azione combinata e completa.

hCRP non lavora da solo.

Il concentrato estratto viene sonicato (hCRP Sonicato) aumentando esponenzialmente la potenza del gel rigenerativo autologo. Inoltre hCRP a differenza del PRP Capelli classico o dal PRF Capelli, è associato a più tecnologie e analisi capaci di affrontare concretamente a 360 gradi la calvizie di ogni singolo paziente. “Ogni calvizie ha la sua storia, non c’è una sola calvizie ma la tua calvizie”.

hCRP è inserito dunque in un vero Protocollo di Medicina Rigenerativa, un approccio completo, serio per promuovere i migliori benefici e risultati.

Tutto il mondo scientifico è concorde sul fatto che l’unico vero modo per lavorare sulla calvizie e per contrastarla in modo serio ed efficace, sia quello di affrontare il problema su più piani. Gli obiettivi che che devono essere colpiti sono tutti, ma proprio tutti gli aspetti che la generano.

Dott. Mauro Conti

Terapia Inclusiva bSBS.

Dal PRP al Protocollo con le Cellule Staminali.

La Medicina Rigenerativa multidisciplinare è davvero il futuro, ha espresso risultati e potenzialità per la cura della alopecia imparagonabili al PRP Classico.

Le tecnologie in campo permettono di isolare la più alta presenza di Cellule ad Alta Capacità Rigenerativa tra cui le CD34+ e CD44+ interessate alla rigenerazione, sviluppo e ricrescita del follicolo pilifero. Questo grande valore aggiunto consente di promuovere la più significativa capacità rigenerativa autologa. Il tutto è possibile senza chirurgia e con un ritorno al sociale immediato.

Il Protocollo Multidisciplinare inoltre è anche una fondamentale terapia di supporto e potenziamento al trapianto di capelli. Infatti è risaputo che la chirurgia non sia da sola sufficiente a risolvere i problemi dati dalla calvizie e soprattutto non ne sia una cura.

L’azione di questa avanzatissima Terapia Multidisciplinare è quindi quella di promuovere il riequilibrio fisiologico del sistema scalpo-capelli. Solo cin questo approccio totale si riusciranno a favorire le massime possibilità di ottenimento di risultati esteticamente e clinicamente validi, naturali, e di lunga durata.

PRP vs hCRP.

Pro e Contro del PRP Capelli.

  • Disponibile in ogni città italiana.
  • Non ha controindicazioni se eseguito in ambiente idoneo autorizzato.
  • Costo a Seduta basso ma da ripetere in cicli da 6/12 sedute.
  • Bassa qualità cellulare isolata dal paziente.
  • Piccola stimolazione del derma da ripetere una volta ogni 5 settimane.
  • Terapia isolata a se stessa e non Multidisciplinare
  • Doloroso e traumatico per la cute, usa un ago mesoterapeutico.

Pro e Contro di hCRP Capelli.

  • Non crea traumatismi, si applica con un micro-ago calibrato.
  • Tecnologia più Avanzata al Mondo per la Separazione Cellulare Autologa.
  • Privo di effetti collaterali e controindicazioni.
  • Pochi centri in Europa hanno tecnologie così avanzate.
  • Costo allo start più alto rispetto al PRP. Da tener conto però della qualità cellulare di hCRP, equivale a più di 36 microprovette del classico PRP.

Quanto Costa il PRP Capelli?

Costo PRP Capelli.

  • Da 80,00 a 1500,00 euro a seduta.
  • In HairClinic non viene più eseguito dal 2009.
  • In HairClinic aveva un costo di 80,00 euro a seduta.

Costo hCRP Capelli.

  • Si esegue una sola volta, prevede richiami e ancoraggi ad personam inclusi nei costi, fino alla stabilità massima del risultato autologo.
  • 3900,00 euro se incluso nella Terapia Multidisciplinare. Solo un approccio Multidisciplinare risulta efficace per lavora sulla calvizie in modo completo. Cosa comprendono i costi

Cosa include il Protocollo Multidisciplinare.

Il Costo del Protocollo Multidisciplinare è di 3900,00 Euro, oltre alla Tecnologia hCRP Sonicato include ulteriori 16 Tecnologie in grado di avvolgere la Patologia della calvizie in modo totalmente ad-personam. Comprendente visite post sessione (tra il quarto e l’ottavo mese e solitamente 12/18 mesi dopo la sessione).

Durante le visite post sessione viene valutato ed eseguito un richiamo terapeutico in base alle necessità del paziente. Proprio per il fatto che le necessità di ogni paziente sono differenti è possibile che si riveda lo stesso ancora successivamente.

Promuovere la stabilizzazione dei risultatati e benefici è un obiettivo ambizioso, raggiungibile solo con un percorso terapeutico ad personam. Il follow-up eseguito in clinica è parte integrante del Protocollo e incluso nei costi dello stesso, fino alla massiam stabilità autologa dei risultati ottenuti.

Recensioni.

Opinioni, Recensioni e Risultati Protocollo Multidisciplinare.

Recensioni Protocollo di Medicina Rigenerativa bSBS. Oltre 1400 Recensioni Certificate e decine di Video Testimonianze e Valutazioni di veri Pazienti. Ogni Recensione è Certificata da Feedaty, HairClinic raccoglie le recensioni in forma cartacea e controfirmata dal paziente e consegnata a Feedaty la quale pubblica le sole valutazioni. Guarda altre video Recensioni: HairClinic Recensioni Certificate.

HairClinic Academy

HairClinic Academy. La scelta della terapia corretta parte dalla consapevolezza.

Comprendere il perchè alcune terapie non portano a risultati duraturi, perchè un autotrapianto non basta per risolvere la calvizie, quale azioni si possono fare per agire in modo serio e completo e qual è l’approccio terapeutico più avanzato per affrontare la tua calvizie. Questo e molto altro viene spiegato dal Dott. Mauro Conti nei Video Academy, guardali adesso.

Premio Le Fonti INNOVATION Awards®.

HairClinc Academy è Eccellenza nella Cura della Calvizie. Guarda la news completa.

Interviste e Media.

AdnKronos, Agi Stampa, Ansa, TgCom24, Tg StudioAperto Italia1, TG5 Salute e Molti altri.

Leggi di più.

PRP – FAQ.

Le domande più frequenti sul PRP Capelli.

Cos’è il PRP per Capelli?

Il PRP (Plasma Ricco di Piastrine) è utilizzato nella Medicina Rigenerativa, in dermatologia e in estetica. E una terapia consolidata in tutto il Mondo. Il PlateletRich Plasma PRP si ottiene dalla centrifugazione del sangue del paziente stesso, prelevato conun semplice prelievo. Il concentrato di piastrine viene anche chiamato “gel piastrinico” o “pappa piastrinica”che sfrutta l’azione dei fattori di crescita presenti nelle piastrine.

Perchè il PRP si usa nel trattamento della Calvizie?

Il PRP è ricco di fattori di crescita “growth factor” capaci di stimolare le cellulare rigeneratrici, hanno anche un ruolo nell’azione anti-infiammatoria e regolano le cellule tissutali. Tutti componenti biologici essenziali nella guarigione di lesioni e nei meccanismi rigenerativi. Il PRP nell’ambito estetico viene utilizzato come plus nelle procedure di lipofiller, cura per le rughe, trattamento di biorivitalizzazione. Proprio per le sue proprietà rigenerative dovute ai fattori di crescita viene utilizzato anche nel trattamento della calvizie.

Come si applica il PRP per i Capelli?

Il concentrato piastrinico autologo viene applicato in sedute di mesoterapia attraverso delle infiltrazioni sottocutanee, direttamente nelle zone affette dalla perdita dei capelli. Le sedute sono divise in “cicli terapeutici” da tre sedute l’uno, da sottopporsi una volta al mese (massimo due). Cicli da ripetere costantemente.

Il PRP Capelli Funziona?

Rispondere con un semplice Sì o No risulta estremamente riduttivo. Concettualmente il PRP ha un bagaglio di vantaggi concreti anche per la perdita dei capelli, ma da solo il PRP non basta per risolvere la calvizie, serve un approccio terapeutico multidisciplinare avanzato.

Ci sono controindicazioni nel PRP?

Se eseguito in ambienti autorizzati e sterili con tutte le linee guida imposte dal Ministero della Salute, non ci sono controindicazioni o effetti collaterali tranne per nei soggetti con alterazioni della coagulazione del sangue, malattie infettive in fase acuta e neoplasie sistemiche come linfomi le leucemie.

Tutti i sistemi PRP sono uguali?

Assolutamente No. La tecnologia è una parte fondamentale per un PRP di qualità. Per tale ragione eseguire PRP a basso costo con qualità cellulare bassa è altamente sconsigliato. La Tecnologia più avanzata al mondo si è hCRP Angel Cell, ma è riduttivo chiamarlo PRP.

E’ doloroso il PRP Capelli?

Il PRP è abbastanza doloroso se eseguito senza anestesia. Solo il sistema hCRP include di Protocollo l’impiego di micro aghi calibrati in grado di creare un bassissimo traumatismo e solo un live fastidio, di fatto, salvo in casi ultra sensibili hCRP si esegue senza alcuna anestesia.

Ci sono evoluzioni del PRP?

L’evoluzione più importante è data dalla Piattaforma di Separazione Cellulare hCRP. Una rivoluzione della Terapia stessa. hCRP non usa microprovette, ha una separazione cellulare ottica automatizzata, la qualità cellulare equivale a molteplici microprovette del PRP Classico.

Quanto costa il PRP per Capelli?

I costi variano da 150,00 euro a 1500,00 euro a seduta (PRF Eseguito all’IDI di Roma). Solitamente si compone da cicli di 6/12 sedute nel primo anno, 6 nel secondo, 4 nel terzo.

Quali differenze ci sono tra PRP e PRF?

Su questo argomento abbiamo dedicato un articolo, puoi leggerlo cliccando qui.

Quanto costa l’hCRP per Capelli?

La tecnologia hCRP è inserita in un Protocollo di Medicina Rigenerativa Multidisciplinare ad-persona, il costo del Protocollo è di 3600,00. Si esegue una volta sola, è composto da più di 16 tecnologie ognuna incentrata su un aspetto differente della calvizie. Può prevedere 1/2 richiami nel primo anno, oppure nel secondo/quinto anno. I Richiami sono inclusi nei costi.

Quali differenze ci sono tra PRP e hCRP?

Puoi trovare le informazioni che desideri cliccando qui.

Lascia un commento

Compila il form per convalidare e lasciare la tua recensione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *