Il risultato clinico stabile è la base essenziale.

I benefici promossi dalla Medicina Rigenerativa sono necessari per ottenere risultati veri e duraturi.

Caduta e Qualità

Promuove il blocco dell’invecchiamento cellulare arginando rapidamente la caduta eccessiva. Regola dall’interno la situazione seborroica, favorisce l’inversione del processo di miniaturizzazione riportando il Follicolo ad uno stato di salute qualitativo.

Densità e Quantità

Le migliori condizioni cliniche producono l’ispessimento naturale del fusto dei capelli, favorendo un’alta densità visiva e copertura delle zone diradate. Promuove la massima ricrescita sui Follicoli Piliferi ricettivi non atrofici, danneggiati o dormienti.

Durata e Valore

In casi di Calvizie avanzata crea vere basi di salute. Sul diradamento esprime il suo massimo potenziale clinico ed estetico senza chirurgia. Ripristina la salute dell’Ambiente Follicolare e del parco attivo, con risultati finali più completi, naturali e duraturi.

Massima Rigenerazione.

L’approccio multidisciplinare inclusivo è la migliore strategia d’azione ed è totalmente impostato sulla tua unicità.

Primi benefici

Riequilibrio e Stabilità

Dal 3°/4° mese

Ispessimento e Densità

Dal 6°/8° mese

Rigenerazione Follicolare

Problema, Metodo, Risultato.

Nel Protocollo bSBS coordiniamo le più valide leve terapeutiche in grado di ripristinare un corretto Ambiente Follicolare.

L’obiettivo è il tuo miglior risultato naturale.

Se non curi il problema dove non si vede, non potrai risolverlo dove si vede. 

Studi internazionali hanno certificato che la gemma del Follicolo danneggiato, anche senza la forza di produrre il capello, in molti casi non muore in tempi brevi. Al contrario può rimanere dormiente e non produttiva ma viva nel lungo periodo.

Approfondisci

La Calvizie nasce da dentro e si evolve sotto i nostri occhi.

La caduta e la ricrescita fanno parte del normale ciclo di vita fisiologico dei capelli, il problema nasce quando il Follicolo non ha più la forza e i nutrimenti necessari per far ricrescere un capello sano. Nei casi di Alopecia inizia un lento processo degenerativo chiamato fase di miniaturizzazione del Follicolo.

I capelli perdono spessore e il loro colore naturale fino a diventare piccoli e quasi trasparenti, questi capelli vengono chiamati “vellus”.

Una volta rimpicciolito a vellus, il Follicolo non è più in grado di generare un capello sano, questo crea una bassa densità globale lasciando intravedere la cute e generando l’effetto del diradamento.

Quando Follicolo danneggiato non avrà più nemmeno la forza di tenere in vita un capello vellus si creano le zone glabre (senza capelli) chiamate zone di Calvizie avanzata. 

La Medicina Rigenerativa è determinante per riequilibrare l’Ambiente Follicolare.

Il Follicolo danneggiato non muore in tempi brevi, al contrario può rimanere con un gemma viva ma dormiente e non produttiva. In molti casi, con un’azione tempestiva, è possibile promuovere la massima Rigenerazione Follicolare e favorire l’inversione del Processo di miniaturizzazione del Follicolo. L’obiettivo è riportarlo in uno stato di salute ottimale per produrre un capello sano e spesso.

La Terapia Inclusiva punta a ristabilire le condizioni di salute non solo dei Follicoli, ma di tutto l’Ambiente Follicolare, ripristinando al massimo il ciclo di nascita e crescita dei Capelli.

Giuste aspettative e corretta informazione.

La Terapia Inclusiva è una fase determinate per raggiungere un risultato finale di alto valore. Sui Follicoli non atrofizzati, dormienti e ricettivi alla stimolazione, in nessun modo pre-quantificabili, promuove le condizioni necessarie per favorire risultati più completi e duraturi, creando uno stato di salute che può esprimersi esteticamente con più capelli, più forti e più spessi.

Fornire corrette aspettative e far comprendere il ruolo della Medicina Rigenerativa è l’obiettivo primario in HairClinic.

ll Protocollo di Medicina Rigenerativa bSBS non è un trattamento miracoloso, non sostituisce l’Autotrapianto e non è un suo antagonista, anzi, è considerato essenziale nei casi di diradamento nei quali è necessario evitare il Trapianto di Capelli. Nei casi Calvizie avanzata è la base imperativa e non evitabile, senza la quale, un rinfoltimento “tour court”, non porterebbe ad risultato di valore e duraturo.

A chi è consigliata la cura avanzata e che obiettivi può raggiungere.

La Terapia Inclusiva è considerata dai massimi esponenti del settore la base necessaria in tutti i gradi di Calvizie trattabili, rappresenta la più potente arma contro la Calvizie e la sua evoluzione.

Poiché a livello della Papilla Dermica sono presenti alcune Cellule Staminali dotate di recettori naturali per i fattori di crescita, sui Follicoli Piliferi ricettivi alla stimolazione, favorisce la massima rigenerazione e recupero follicolare. Su questi Follicoli la produzione di capelli sempre più sani e spessi.

La stimolazione di queste Cellule Staminali ha l’obiettivo di indurre una perfetta attività metabolica del Follicolo, potenzialmente anche in quelle aree dove il Bulbo è dormiente (non morto).

Per tipi di Alopecia non ereditaria, come l’Alopecia Areata, dove appaiono zone calve o perdita di capelli causata da una condizione medica come la chemioterapia, il problema di fondo non è causato dalla mancanza di PDGF, in quesi casi il solo Protocollo non è idoneo, va integrato in un percorso terapeutico ad personam e specifico per la patologia in atto.

Scopri le Fasi del Protocollo

La strategia vincente. 

Pensare di ottenere risultati differenti agendo nello stesso modo è un grande errore da non fare.

Che tu sia al primo approccio o hai eseguito a cure e Autotrapianti, la Terapia Inclusiva rimane la fase imperativa per promuovere i tuoi migliori risultati naturali densi e duraturi. Conoscerne i limiti e benefici è essenziale per una scelta consapevole.

Approfondisci

Usiamo il tuo massimo potenziale rigenerativo.

La Terapia Inclusiva sfrutta le potenzialità della Medicina Rigenerativa Multidisciplinare. E’ divisa in 5 Fasi terapeutiche concentrate in una sola Sessione coadiuvata ad una Fase Auxologica Follicolare che include un preciso follow-up ad-personam.

Promuove un aumento significativo dei capelli in fase Anagen e, sui Follicoli non atrofici e ricettivi alla stimolazione, favorisce l’inversione dell’invecchiamento cellulare precoce, al massimo delle possibilità oggi concesse dalla Scienza medica.

Scopri le Fasi del Protocollo

Timeline Benefici.

I risultati clinici potenziali valutati sul Paziente modello (diradamento, Alopecia diffusa) che risponde alla Terapia si possono identificare nelle tre fasi espresse nelle immagini:

 

Primi Benefici.

Sui Follicoli non atrofici e ricettivi alla stimolazione può regolare in breve tempo la caduta eccessiva ed arginare al massimo delle possibilità oggi disponibili l’evoluzione della tua Calvizie.

Grazie alla potente Azione Antinfiammatoria favorisce il massimo assorbimento dei principi attivi, promuove l’inizio del riequilibrio ormonale e l’inversione del processo di miniaturizzazione del Follicolo, migliora nettamente la qualità visiva dei capelli donando più lucentezza e benessere.

Questo importante risultato è alla base della Terapia Inclusiva di Medicina Rigenerativa avanzata.

 

Dal 3° / 4° mese.

Nei primi mesi favorisce l’ispessimento del fusto del capello e la prima Rigenerazione. Il rinfoltimento origina dai Follicoli ricettivi in fase di miniaturizzazione e si concretizza nei mesi successivi.

I nuovi capelli della ricrescita “precoce” sono di solito ancora un po sottili. A seguito del follow-up previsto dal Protocollo medico completo, il nuovo fusto pilifero ad ogni ciclo può crescere più sano e spesso.

Tale effetto estetico dona maggiore densità e una migliore situazione estetica globale.

 

Dal 6° / 8° mese.

Grazie alle migliori situazioni vascolari di tutto l’Ambiente Follicolare, sui Follicoli non atrofici e ricettivi alla stimolazione si verifica una Rigenerazione “tardiva” e significativa.

A seguito del pool di esami di UniqueStudio, eseguiti nella Fase1 del Protocollo bSBS, la Terapia si completa con la Fase Nutraceutica, Nutrigenomica e Nutrilipidomica e/o Farmacologia mirate al singolo Paziente specifico.

Promuove un benessere globale e più duraturo nel tempo, apporta all’organismo intero importanti nutrimenti essenziali e principi attivi indispensabili per il corretto equilibrio anche della vita dei tuoi capelli.

Guarda alcuni risultati

Cosa si intende con la frase “oltre la chirurgia”?

La Calvizie non si può curare con la chirurgia, l’Autotrapianto ha un ruolo differente e deve essere valutato solo in ultima analisi e solo dopo aver lavorato concretamente su tutte le cause e concause che generano e alimentano la tua personale Calvizie.

La frase “oltre la chirurgia” indica che l’azione e i benefici potenziali di una vera Terapia Inclusiva Multidisciplinare, offrono una soluzione che promuove benefici più completi rispetto al solo Autotrapianto.

La Calvizie è una patologia evolutiva molto complessa, anche nei casi dove sembra arrestata da molto tempo, un eventuale Autotrapianto per evitare effetti deleteri post chirurgia, deve posare su vere basi di salute di cute e Follicoli.

Sono moltissime le persone che hanno eseguito più Autotrapianti per poi ritrovarsi, a distanza di un tempo relativamente breve, con un risultato poco denso e poco naturale. Chi ha eseguito più interventi chirurgici il più delle volte ha risultati estetici approssimativi e incompleti.

Anche per i casi si Calvizie più avanzata il concetto più moderno, completo e oggettivamente sensato per ottenere un risultato duraturo ad alto valore estetico, è dato dall’associazione tra Medicina Rigenerativa e micro chirurgia automatizzata.

Perchè il Trapianto non basta?

Le tue Cellule Staminali sono determinanti.

Statistiche Internazionali evidenziano i risultati ottenuti dalla Medicina Rigenerativa Inclusiva.

La più importante società internazionale del settore pubblica i dati riguardanti la fase clinica dei protocolli a base di Cellule Rigenerative e Riparative autologhe, facendo luce sull’importanza della Terapia Inclusiva su tutti i tipi di Calvizie trattabili.

Approfondisci

Dopo quanto tempo si vedono i risultati.

Il Protocollo prevede una Sessione Terapeutica ad alta densità nella quale si alternano più di 16 tecnologie in grado di avvolgere la Calvizie nella sua totalità.

Viene eseguito un richiamo terapeutico (sempre incluso nei costi iniziali) dopo un periodo variabile da Paziente a Paziente, solitamente tra il quarto e nono mese dalla Sessione principale. La tempistica dipende dal tipo di Calvizie e da come il Paziente risponde alla Terapia stessa.

I Fattori di Crescita autologhi, abbinati alle proprie Cellule Staminali e Epidermiche, svolgono un lavoro di stimolazione graduale, i cui benefici si verificano dopo un periodo minimo di 6 mesi dalla fine del Protocollo. L’evidenza massima si raggiunge dopo circa 12 mesi, fino a spingersi dopo i 16/18 mesi dall’inizio della Terapia.

La più importante società internazionale del settore pubblica i dati riguardanti la fase clinica dei Protocolli Cellulari avanzati. Riguardano Pazienti trattati in modo indifferente tra uomo e donna, di età compresa tra i 18 e i 78 anni e con diversi tipi di Alopecia (Androgenetica AGA, Areata, no Cicatriziale, no Universale).

Le statistiche non sono interne di HairClinic, per tale ragione hanno un valore oggettivo e non soggettivo, di seguito riportiamo un breve report statistico.

Potenzialità e limiti.

Il trattamento è indicato nell’Alopecia maschile dal 1° al 5° grado di diradamento diffuso della scala Hamilton/Norwood. Su Calvizie avanzate, è la base pre chirurgia necessaria per raggiungere un risultato di valore e più completo.

Nella forma femminile la Terapia è indicata dal 1° al 3° grado della scala di Ludwig.

Tanto più precoce è il trattamento tanto più è possibile stimolare una Rigenerazione di qualità. Le Terapie a base di Fattori Cellulari Plasmatici autologhi, sempre associati ad una cura di Follow-up ad personam (Nutraceutica, Nutrigenomica, Farmacologica, di richiamo Terapeutico), possono:

  • Promuovere significativamente il riequilibrio dell’attività di vita dei Bulbi Piliferi,

  • Favorire una migliore crescita dei fusti dei capelli, aumentandone lo spessore,

  • Stimolare de Cellule Staminali ancora presenti all’interno del cuoio capelluto,

  • Ottenere una significativa spinta alla ricrescita di capelli in fase anagen,

  • Aumentare la densità globale.

La significatività della risposta, intesa come aumento del numero di capelli rispetto a prima del trattamento) è stata nell’80% dei casi trattati (indifferente tra uomini e donne).

Nel 93% circa dei casi trattati con diradamento o forte diradamento si è ottenuto un effetto terapeutico con netta inversione della miniaturizzazione e diminuzione della caduta.

Naturalmente tanto più precoce è il trattamento tanto più è possibile stimolare la ricrescita dei capelli sui Follicoli non atrofici (non morti), casi nei quali è del tutto inutile per la ricrescita ma di ottimo vantaggio per la vascolarizzazione pre o post chirurgia (Autotrapianto di Capelli).

Guarda alcune video testimonianze

Ricordiamo sempre ai nostri Pazienti che non è in alcun modo pre-quantificabile la portata rigenerativa del Paziente, la risposta è sempre soggettiva e non precedentemente calcolabile.

La Terapia Inclusiva è l’associazione di tutte quelle azioni terapeutiche che hanno dimostrato benefici tangibili nella cura della Calvizie, con la peculiarità di essere impostate sull’unicità del singolo Paziente.

Oggi puoi cambiare la storia della tua Calvizie.

La svolta decisiva per il futuro dei tuoi capelli, è scegliere i passi corretti da fase.

Se è utopico pensare di risolvere la Calvizie con trattamenti cosmetici, è altrettanto anacronistico pensare di eseguire un Autotrapianto senza aver curato alla radice la propria Calvizie. La Terapia Inclusiva è la vera fase rigenerativa essenziale per ottenere un risultato di alto valore estetico e duraturo.

Approfondisci

Ho un diradamento, quale strada devo percorrere?

I migliori benefici clinici maggiori si evidenziano proprio nei casi di diradamento o Alopecia con diradamento diffuso, in queste situazioni l’Autotrapianto è considerato non idoneo e potenzialmente dannoso per via dei rischi post intervento come il conosciuto effetto “Shock-Loss” e per la naturale evoluzione della Calvizie.

Favorisce la massima Rigenerazione del Follicolo dormiente non atrofico e ricettivo alla stimolazione, promuove l’inversione del processo di miniaturizzazione con l’obiettivo di riportare il capello sottile al suo volume naturale, esteticamente si traduce in una maggior densità visiva e numero di capelli. Un risultato estetico significativo e appagante. 

Ho una Calvizie avanzata perché devo curarmi?

E’ corretto considerare la chirurgia solo nei casi è realmente eseguibile, solo dopo aver curato alla radice e al massimo delle possibilità il vero problema di Calvizie personale. A tal proposito bisogna sempre tenere presente tre punti chiave:

  • I Follicoli estratti dalla zona donatrice (nuca) durante un Trapianto di Capelli, non cresceranno mai più nella sede originaria,

  • La zona donatrice non è infinita,

  • Agire con uno o più interventi chirurgici, fine a se stessi, impoverisce notevolmente l’area di prelievo creando possibili danni estetici irreversibili.

  • Eseguire uno o più Trapianti non risolverà mai la Calvizie personale, per farlo serve una cura inclusiva e soprattutto multidisciplinare. 

Per saperne di più

La Terapia Inclusiva non chirurgica, tiene conto della tua unicità.

Anche nei casi di Calvizie molto estesa, ma ancora trattabile, è estremamente importante la fase di cura avanzata eseguita in prima analisi. Riportare in attività produttiva tutto l’Ambiente Follicolare danneggiato è il risultato clinico più importante da raggiungere.

A livello visivo, il Follicolo prelevato della zona donatrice è molto spesso, rispetto al Follicolo della zona ricevente solitamente molto sottile. L’effetto estetico di un capello spesso accanto a ad un capello sottile nella stessa area, risulta innaturale e facilmente riconoscibile.

Tra i benefici promossi della Terapia Inclusiva, vi è la possibilità di riportare i Follicoli danneggiati, ricettivi e non atrofici, ad uno stato di spessore naturale omogeneo, consentendo una perfetta integrazione sia con il resto per parco follicolare attivo sia con i Follicoli trapiantati. Si traduce in risultati naturali ad alto valore estetico e più duraturi.

La prima regola è cambiare le nostre convinzioni di base!

Fino a pochi anni fa si definiva, in modo errato, l’Autotrapianto come la “cura” della Calvizie. Oggi i migliaia di Pazienti trattati insegnano a tutti che l’Autotrapianto può essere una soluzione corretta solo se viene eseguito al momento giusto e solo su una situazione clinica stabile.

Di fatto, nessuno costruirebbe una casa su un terreno instabile, anche l’Autotrapianto necessita di fondamenta stabili sulle quali poggiare l’intervento.

Non sbagliare approccio, non perdere tempo in prove, non avere fretta!

Chi si è sottoposto ad uno o più Autotrapianti di Capelli, sa molto bene che la sola chirurgia non è sufficiente per risolvere la Calvizie in modo completo, e per chi ha già eseguito trattamenti cosmetici ne conosce pienamente i limiti curativi.

La Terapia Inclusiva non è sostituibile con altre terapie o trattamenti cosmetici, è un approccio privo di controindicazioni e consigliato in tutti i gradi di Calvizie trattabili.

Entrando nello specifico, il Protocollo Terapeutico Inclusivo bSBS, sfrutta tutte le potenzialità delle più performati leve terapeutiche disponibili, è il frutto di anni di ricerche scientifiche.

Associa le Terapie e tecnologie più qualificate e performanti al mondo, in un sistema integrato e organizzato nei minimi dettagli, senza dubbio rappresenta l’approccio multidisciplinare più completo e avanzato del settore.

Scopri le Fasi del Protocollo

Scopri bSBS

E’ tutto incluso in un Protocollo ed è tutto alla tua portata.

Le Fasi del Protocollo

Capire le differenze tra il Protocollo di Medicina Rigenerativa bSBS rispetto ad altre metodiche ti permetterà di avere una visione più completa di cosa offre e come si svolge.

Oltre l’Autotrapianto

L’Autotrapianto fino a pochi anni fa era considerato, in modo del tutto errato, la cura della Calvizie. Per raggiungere un risultato di valore serve un’azione mirata e multidisciplinare.

Garanzia Scritta

Il Protocollo bSBS è l’unica Terapia Inclusiva ad essere coperto da Garanzia scritta “soddisfatti o riaccreditati”. L’assicurazione permette di agire intelligentemente e in modo completo.