Autotrapianto Capelli Pordenone: svegliare le Cellule Staminali.

Autotrapianto Capelli Pordenone. La Rigenerazione Cellulare come potenziamento dell’autotrapianto di capelli.

Autotrapianto Capelli Pordenone: il lungo viaggio della Medicina Rigenerativa, dal recupero delle lesioni tissutali al potenziamento dell’autotrapianto di capelli.

L’autotrapianto di capelli copre da molti anni e con crescente successo i danni dati dalla perdita dei capelli. Esso è una sorta di donazione di follicoli capillari, fatta a sé stessi. Questi vengono prelevati da aree di scalpo sane e con densità capillare opportuna, per essere trasferite in altre zone che ne abbiano bisogno.

Le tecniche messe a punto negli anni sono le più disparate, frutto di affinamenti e miglioramenti successivi, ma sia quelle di genesi più datata e meno conservative (le FTE), che le più moderne metodiche di trapianto monobulbare FUE, la cui espressione massima è rappresentata dalla tecnica atFUE, hanno importanti criticità, tra le quali il contrasto tra l’aspetto dei capelli donati rispetto ai nativi in zona ricevente e la breve durata dell’effetto globale dell’autotrapianto: un paio d’anni in media, o poco più.

Autotrapianto Capelli Pordenone: parliamo di risultato estetico e di risultato clinico. 

La differente costituzione dei nuovi innesti rispetto ai capelli nativi è causa di una disomogeneità estetica non naturale dell’autotrapianto, un effetto estetico innaturale che si evidenzia a 12/16 mesi dal trapianto. I capelli nativi sono infatti quelli sopravvissuti all’attacco sincrono di Diidrotestosterone (DHT) e Prostaglandina D2 (PGD2), i “nemici numero uno” del follicolo capillare. Senza un risultato clinico stabile non si può ottenere un risultato estetico di valore.

Il loro aspetto estetico sarà, quindi, sofferente: fusto sottile, aspetto opaco, pigmentazione carente. I follicoli provenienti dalla zona donante, invece, provengono da un’area nella quale l’effetto di DHT e PGD2, pur presente, dà risultati meno significativi. Questi capelli quindi avranno un aspetto decisamente più in salute ed è evidente che il contrasto dopo il trapianto, può davvero risultare poco naturale.

Il problema della necessità di ripetere il trapianto dopo qualche tempo è invece un punto critico  che affligge tutti, sia gli autotrapianti eseguiti a regola d’arte, sia quelli un po’ meno soddisfacenti. Dopo due o tre anni si dovranno ripetere (…se possibile). Per questo motivo insistiamo nello specificare che… l’autotrapianto da solo non basta!

La Medicina Rigenerativa è, in questo scenario, la chiave di volta per tirarsi fuori da questi impicci. I suoi benefici sono essenziali per “risvegliare” quei follicoli ancora attivi, seppur dormienti, e quindi, opportunamente stimolati, potranno tornare a produrre capelli in salute.

Le metodiche di stimolazione e rigenerazione cellulare, che furono ideate e sviluppate con l’obiettivo di stimolare l’autoriparazione di tessuti che non erano in grado di rigenerarsi, sono una innovazione davvero efficace nella lotta alla calvizie. Inoltre, se utilizzate opportunamente con un ruolo preparatorio all’atto chirurgico, sono un valido supporto all’autotrapianto di capelli.

Autotrapianto Capelli Pordenone. La Medicina Rigenerativa: un imperativo ausilio all’autotrapianto di capelli che, come sappiamo… da solo non basta!

L’incessante azione di Diidrotestosterone e Prostaglandina D2 è la ragione fondamentale per la quale i capelli cadono, e purtroppo ciò accade anche ai capelli trapiantati! Ciò innesca il bisogno di ripetere, ogni due o tre anni l’autotrapianto. Non si pensi che ciò sia la prova di un’operazione di scarsa qualità… semmai è una condizione naturale, che torna a dare segno di sé ed è tipica e personale di ciascun paziente. Da ciò si comprende appieno il perché ricorrere alla Rigenerazione Cellulare indotta dalla Medicina Rigenerativa, sia un obbligo imperativo.

La Medicina Rigenerativa prepara e predispone tutto il sistema “cuoio capelluto-capelli” all’autotrapianto, quindi è in questa fase che i capelli nativi in zona ricevente vengono riportati ad una condizione di salute e di aspetto ottimali, per annullare la disomogeneità d’aspetto citate precedentemente.

Dopo l’autotrapianto, invece, la rigenerazione cellulare migliorerà l’equilibrio e la salute di tutto il “nuovo” sistema “scalpo-capelli” che ora conterà tre soggetti: il cuoio capelluto, i capelli nativi ed i capelli trapiantati.

Autotrapianto Capelli Pordenone: atFUE e bSBS in HairClinic viaggiano insieme. Una sinergia che dà la massima probabilità di risultati naturali e duraturi.

Il Protocollo di Medicina Rigenerativa bSBS, eseguito i Italia da da HairClinic Bio Medical Group, da molti anni garantisce ai nostri pazienti le più alte possibilità di risultati di valore, sia in sinergia all’autotrapianto atFUE, sia come cura della calvizie (in caso essa sia incipiente e quindi ancora trattabile non chirurgicamente).

Se microchirurgia avanzata e medicina rigenerativa lavorano in armonia, coordinati per un risultato comune, il successo non è un “miracolo”. In HairClinic operiamo sempre l’abbiniamo atFUE-bSBS, per favorire  le più alte probabilità di risultati clinici ed estetici di valore, naturali, durevoli.

Autotrapianto Capelli Pordenone, notizie sull’autotrapianto su Wikipedia:
https://it.wikipedia.org/wiki/Autotrapianto_di_capelli



I campi con l'asterisco * sono obbligatori

Il tuo IP: 3.84.132.40

Compila il form e convalida la recensione cliccando sul link che riceverai via email.

HairClinic.it ospita i pareri di utenti, i quali si prendono la responsabilità in toto di quanto scritto. Insieme ai dati forniti sopra viene registrato ma non trattato, a meno di richiesta legale, il tuo indirizzo IP e il tuo ID univoco del dispositivo utilizzato.

Ogni persona è responsabile di ciò che scrive in base alla legge sulla Diffamazione On Line può essere soggetto a denuncia formale penale e pecuniaria. Per tale ragione ogni commento è analizzato dal nostro Studio Legale Internazionale.