Berlusconi capelli: calvo? Storia di un’evoluzione.

Berlusconi capelli: dopo un periodo di basso profilo, l’ex-cavaliere torna alla ribalta con i suoi capelli sempre “in piena evoluzione”.

Berlusconi e i suoi capelli: l’emblema di un problema mal sopportato, le prime testimonianze.

Berluscono Capelli, Calvizie, Trapianto fallito, chi più ne dice più ne scrive… Che Silvio Berlusconi odi la sua Alopecia è una cosa molto evidente. Durante la più che quarantennale storia di personaggio pubblico, Berlusconi e i suoi capelli sono stati spesso al centro di attenzioni più o meno garbate.

In tutto la sua lunga vita da personoaggio pubblico, ha mostrato prima la comparsa e l’evoluzione della sua Calvizie, quindi tutti i modi possibili per nasconderla o fronteggiarla.

Le prime fotografie che riguardano Silvio Berlusconi lo mostrano giovane animatore e cantante, imbarcato sulle navi da crociera degli anni ’60 del secolo scorso. Quello che vediamo è un giovane dotato di una normale e folta capigliatura, ma sempre e comunque accompagnato dal suo inseparabile cappello a falde larghe.

Che sia un indizio del fatto che il giovane Silvio nascondesse già un vertex con qualche problema? La certezza, ovviamente, non c’è, ma, visto come poi sappiamo essere andata, un classico quadro evolutivo di un’Alopecia Androgenetica (AGA) sarebbe compatibile con questo scenario.

Berlusconi capelli: i ruggenti anni ’70-‘90, anche per la calvizie…

Con il ventennio che va dal 1970 al 1990 Berlusconi comincia la scalata al successo incondizionato. Dapprima come imprenditore edile di successo e poi come “re delle televisioni” si mostra in pubblico con problemi di calvizie sempre più importanti. Linea frontale arretrata, capelli lasciati un po’ lunghetti per coprire di più, indizi di colorazione del cuoio capelluto.

L’Alopecia Androgenetica è una condizione legata ai profondi meccanismi fisiologici dell’organismo e come tale ha carattere evolutivo ed inarrestabile.

I Follicoli Capillari che geneticamente sono predisposti, andranno in sofferenza per l’azione tossica di Diidrotestosterone (DHT) e Prostaglandina D2 (PGD2). Con il passare del tempo sempre più capelli andranno KO.

Berlusconi capelli: il periodo politico e la famosa bandana.

Con gli anni ’90 si apre un’altra importante parentesi nella vista di Silvio Berlusconi. Toccato l’apice di tutte le attività intraprese è ormai un imprenditore di successo coinvolto nella gestione del Milan, resa squadra vincente, imperatore supremo della comunicazione televisiva e soprattutto in procinto di “scendere in campo” nella politica.

Anche la calvizie continua a “mietere successi”. Ormai, sulla soglia dei sessant’anni il capo di “Sua Emittenza” è decisamente calvo. Pochi sparuti capelli resistono sulla parte superiore del capo che è incoronato soltanto da una striscia di capelli in zona laterale e occipitale. Ma siamo ad una svolta storica… nel 2004 in Sardegna, compare una bandana…

In quelle settimane molto si scrisse su quella bandana. Anche Tony Blair non nascose un certo disagio nel posare accanto al “Cavaliere munito di bandana” per le foto di rito durante il suo soggiorno in Sardegna. Quella bandana copriva i segni post-chirurgici di un trapianto di capelli.

Nei mesi successivi ciò si rese più evidente, visto che su una testa completamente calva cominciarono a spuntare nuovamente capelli. Berlusconi faceva uso, così come tutt’oggi, anche di coloranti e fibre di cheratina, per aumentare ancora di più l’effetto di rinfoltimento… anche se la naturalezza di tutto ciò ne risente un po’.

Il risultato estetico di Berlusconi sembra “finto” non voglio una cosa del genere!

E’ una delle frasi che ci sentiamo dire soventemente dai nostri pazienti. Noi spieghiamo bene il perchè del risultato di Berlusconi, il perchè oggi la sua situazione estetica non è delle più naturali, e di come oggi si può evitare questa strada.

Chi esegue 2 o 3 trapianti non vuole poi usare creme coprenti e altri stratagemmi… vuole i capelli! La strategia di approccio deve essere dunque una strategia Multidisciplinare…

Inoltre facciamo sempre presente che ogni chirurgo e specialista ha il suo modo di approcciare il problema, nell’esempio il Dott. Piero Rosati ha fatto quello che riteva più corretto per il suo paziente. Il momento storico non offriva niente di più.

Oggi si può, anzi si devono fare passi completamente differenti, e chi non si aggiorna e rimane inchiodato alle sue convinzioni, non evolve e non cresce umanamente e professionalmente.

Berlusconi e i suoi capelli: oggi e domani… solo “trucco e parrucco”?

Che la situazione sia rimasta pressoché inalterata da allora è sotto gli occhi di tutti. Non ci è dato sapere, anche se è molto probabile, se l’ex-cavaliere si abbia provato a sottoporsi a ulteriori interventi di rinfoltimento chirurgico, ma che gli stessi non potevano più essere eseguiti sulla sua situazione.

E’ certo che Berlusconi non abbia purtroppo fatto ricorso ai benefici della Medicina Rigenerativa, il perido storico dei suoi trapianti risale a molti anni prima che la Medicina Rigenerativa vedesse il suo ingresso nella cura della calvizie, come è ormai noto, avrebbe potuto prolungare in maniera evidente la durata di un Trapianto di Capelli e la sua qualità estetica finale.

Un Protocollo Multidisciplinare di Medicina Rigenerativa, ha come scopo quello di risvegliare nei nostri pazienti la Vix Medicatrix Naturae, ossia la forza medicamentosa della Natura. È grazie a questo concetto che possiamo opporre un contrasto efficace e naturale a quella tendenza evolutiva che è tipica dell’AGA.

Medicina Rigenerativa Multidisciplinare, l’approccio più avanzato.

HairClinic BioMedical Group è Leader Internazionale nella Medicina Rigenerativa e da tempo si distingue nel contrasto alla Calvizie mediante il più avanzato e completo Approccio Terapeutico Multidisciplinare.

Il Protocollo Multidisciplinare di Medicina Rigenerativa bSBS rappresenta quanto di più avanzato esista oggi sulla scena clinica. È indicato in tutti i casi di Calvizie trattabili, da quelli avanzati ma ancora recuperabili.

Nella Calvizie più avanzata, promuove le condizioni necessarie per creare vere basi di salute pre-chirurgia, consentendo di silenziare il deleterio effetto shock-loss post chirurgia.

Dove esprime i massimi benefici è nell’alopecia con diradamento sparso, nei casi di miniaturizzazione del follicolo e di sofferenza follicolare, così come nell’assottigliamento.

I benefici di una strategia Multidisciplinare.

I benefici promossi sono essenziali al fine di favorire il miglior risultato estetico. Tra i principali, promuove l’inversione della miniaturizzazione e il conseguente significativo aumento  della densità globale (risultato molto appagante).

Lavora sul contrasto dell’invecchiamento cellulare precoce ed è una condizione necessaria per ottenere la massima rigenerazione cellulare autologa.

Soddisfazione e Risultati.

Le Recensioni di Zoorate vengono raccolte direttamente dai consumatori verificati che hanno realmente acquistato un prodotto o servizio sul sito del venditore.

Come posso essere sicuro che le recensioni siano reali? Il processo di raccolta feedback di Zoorate è imparziale ed indipendente rispetto ai venditori, questo significa che tutte le recensioni sono raccolte gestite e pubblicate dal team di Zoorate e quindi reali e genuine.

Berlusconi e i suoi capelli, informazioni su Alopecia Androgenetica da Wikipedia:
https://it.wikipedia.org/wiki/Alopecia_androgenetica



I campi con l'asterisco * sono obbligatori

Il tuo IP: 18.212.239.56

Compila il form e convalida la recensione cliccando sul link che riceverai via email.

HairClinic.it ospita i pareri di utenti, i quali si prendono la responsabilità in toto di quanto scritto. Insieme ai dati forniti sopra viene registrato ma non trattato, a meno di richiesta legale, il tuo indirizzo IP e il tuo ID univoco del dispositivo utilizzato.

Ogni persona è responsabile di ciò che scrive in base alla legge sulla Diffamazione On Line può essere soggetto a denuncia formale penale e pecuniaria. Per tale ragione ogni commento è analizzato dal nostro Studio Legale Internazionale.