Acido Ialuronico in aiuto dei capelli.

Acido Ialuronico,

Acido Ialuronico, un costituente di molti tessuti del nostro organismo utile per la veicolazione transdermica di principi curativi.

Le proprietà principali dell’acido ialuronico (HA) sono note anche a causa di recentissimi battage pubblicitari. Si tratta di uno dei componenti fondamentali dei tessuti connettivi dell’uomo e degli altri mammiferi. Conferisce alla pelle le sue particolari proprietà di resistenza e mantenimento della forma.

È evidente che una sua carenza determina un indebolimento della pelle con la formazione di rughe e inestetismi. La sua concentrazione nei tessuti tende a diminuire con l’avanzare dell’età a causa della naturale presenza di particolari enzimi, le ialuronidasi, che catalizzano la degradazione delle catene di Acido Ialuronico (HA).

Un ulteriore chiarimento, va però fatto dal punto di vista chimico. L’HA è un polimero lineare appartenente alla classe dei glicosaminoglicani. La catena polisaccaridica è prodotta dall’aggregazione di migliaia di unità disaccaridiche uguali, formate da residui di acido glucuronico (un derivato del glucosio) e N-acetilglucosamina, unite tra loro da legami glicosidici ß-1,4 e ß-1,3.

Acido Ialuronico, le sue caratteristiche.

Le catene di Acido Ialuronico possono consistere di 2.000-25.000 disaccaridi che corrispondono a una massa molecolare relativa compresa tra 106 – 107 Da, e ad una lunghezza di 2 – 25 µm. In vivo tutti i gruppi carbossilici dell’HA sono completamente ionizzati, conferendo alla macromolecola una elevata polarità. Come conseguenza si ha la capacità di complessarsi con moltissime molecole di acqua raggiungendo un elevato grado di idratazione.

Nella matrice amorfa di un tessuto connettivo, l’Acido Ialuronico ha dunque la proprietà di mantenerne grado di idratazione, turgidità, plasticità e viscosità. È anche in grado di agire come sostanza cementante, nonché come un efficiente lubrificante (per es. nel liquido sinoviale).

La sua struttura reticolare, inoltre, funziona da filtro contro la diffusione libera nel tessuto di particolari sostanze e microrganismi. Non a caso molti batteri sono dotati di ialuronidasi che permette la loro penetrazione.

PErchè non sfruttare le caratteristiche dell’HA?

L’Acido Ialuronico come sistema di rilascio.

Considerando le significative proprietà di HA si è pensato di utilizzarlo come un sistema di veicolazione a rilascio controllato (slow-release) di principi attivi cosmetici. In particolare si sta parlando di polifenoli associati a polinucleotidi.

Tale sistema prevede la creazione di una gabbia (cage) di Acido Ialuronico che racchiuda al suo interno questi principi attivi. Qesti, così protetti e grazie alla naturale degradabilità enzimatica dell’HA, vengono rilasciati gradualmente nel tempo rendendosi così biodisponibili per un periodo più prolungato. L’Acido Ialuronico utilizzato a tale scopo è di origine biotecnologica ed è reticolato (cross-linked).

Fibroblasti e Cura Calvizie HairClinic. Acido Ialuronico

L’Acido Ialuronico e il grado di reticolazione.

Oggi è possibile creare gel di HA con diverso grado di reticolazione e di conseguenza con dimensioni variabili delle ”gabbie”. Ciò consente di costruire un involucro su misura per ciascun principio attivo a seconda della sua dimensione molecolare.

Il rilascio graduale dei principi attivi nel tempo è dovuto al fatto che nell’epidermide, in particolare quella del cuoio capelluto, sono normalmente presenti ialuronidasi, di origine microbica, che esercitano un’azione litica enzimatica su HA reticolato.

Come già detto questo HA è più resistente alle ialuronidasi e la resistenza aumenta col grado di cross-linking: pertanto ne deriva che più lenta sarà la degradazione dell’HA e più lento il rilascio del principio attivo.

Acido Ialuronico

La ricerca dimostra che la velocità di rilascio del principio attivo ”ingabbiato” è inversamente proporzionale al grado di reticolazione dell’HA. L’azienda I.R.A. di Usmate – Velate (MB), sfruttando questa caratteristica, ha messo a punto un attivo, che si chiama Trico-Hyal e utilizza l’acido ialuronico cross-linked come innovativo sistema di rilascio controllato di principi attivi cosmetici (Hyalu-Cage System).

In particolare all’interno della gabbia di acido ialuronico, che agisce come veicolo trasdermico a lento rilascio, sono presenti principi quali polifenoli e polinucleotidi che vengono rilasciati, a contatto con la pelle e con il bulbo pilifero. Questo sistema di rilascio rappresenta quanto di più valido ed efficace nel settore delle nanotecnologie applicate al farmaceutico e alla biocosmetica funzionale.

I Polifenoli e i Polinucleotidi.

Acido Ialuronico, polifenoli e polinucleotidi, ma… funzionano?

La scelta di puntare su polifenoli e polinucleotidi è legata all’obiettivo di migliorare la qualità dei capelli e a rallentarne la caduta. L’alto potere antiossidante dei polifenoli, di origine naturale, migliora infatti l’attività follicolare, detossifica le cellule e contrasta l’incanutimento dovuto al progressivo trascorrere dell’età.

I polinucleotidi stimolano la rigenerazione e la moltiplicazione cellulare penetrando nel follicolo con azione stimolante, nutriente e rinvigorente, ottimizzando “l’ossigenazione” del bulbo e aumentando il metabolismo cellulare.

L’attività in vitro di una soluzione contenente mezzo di coltura per bulbi piliferi e il 5% del principio è stata confrontata in un periodo di 9 settimane con una soluzione placebo contenente soltanto mezzo di coltura per bulbi piliferi e soluzione fisiologica. Si è cosi’ dimostrato che Trico-Hyal può svolgere un effetto antiossidante e bio-stimolante sulle cellule del bulbo pilifero con un incremento medio del 30%, mentre con la soluzione placebo l’incremento è stato intorno al 15%.

Dai risultati ottenuti si evince che l’applicazione topica di prodotti contenenti l’attivo in oggetto permette di ridurre l’effetto intracellulare dei radicali liberi con conseguente limitazione della caduta dei capelli e miglioramento dell’aspetto generale della capigliatura.

Ne consegue che l’utilizzo quasi naturale dello Hyalu-Cage System è l’inserimento in formulazioni cosmoceutiche per uso specifico sul cuoio capelluto, nutrienti per follicoli piliferi: stimolanti della crescita e ristrutturante dei capelli, per i quali migliora l’integrità cellulare grazie alla sua azione anti-ossidante specifica sul bulbo pilifero.

Inoltre la presenza di acido ialuronico cross-linked consente un rilascio graduale dei principi attivi che penetrano nel bulbo pilifero prolungando nel tempo l’azione specifica del prodotto. L’attivo è quindi una valida componente per prodotti che si presentano sul mercato come trattamenti anticaduta, detossificante, coadiuvante della crescita, anti-inquinamento. In base agli studi di laboratorio se ne consiglia l’aggiunta nella formulazione finale in dose del 1 ” 5%. Sono già allo studio sistemi del tutto similari in medicina estetica per la soluzione di problematiche estetiche del viso e del corpo.

Terapia bSBS.

Le Potenzialità della Terapia Multidisciplinare di Rigenerazione Cellulare.

La Medicina Rigenerativa “è”, e sarà il futuro in tutti campi estetici, soprattutto in ambito curativo. Una soluzione che va oltre la chirurgia, naturale, non invasiva, duratura e sicura! I migliori principi attivi per favorire la massima rigenerazione follicolare sono uniti in una terapia certificata e dalle più altre probabilità di successo.

I benefici promossi dal Protocollo di Medicina Rigenerativa Multidisciplinare sono essenziali al fine di favorire il miglior risultato estetico. Nella calvizie avanzata come base pre-chirurgia o post chirurgia, nei casi di diradamento dove esprime il massimo potenziale autologo.

Inoltre il protocollo multidisciplinare promuove l’inversione della miniaturizzazione e il conseguente aumento significativo della densità globale (risultato molto appagante), lavora sul contrasto dell’invecchiamento cellulare precoce, situazioni che riguardano oltre il 93% dei pazienti trattati, ed è una delle condizioni necessarie per ottenere la massima rigenerazione cellulare autologa.

Benefici essenziali.

bSBS Capelli, PRP Capelli, hCRP Capelli
bSBS Capelli, PRP Capelli, hCRP Capelli

Come anticipato risultata essere anche una irrinunciabile terapia di supporto al trapianto di capelli proprio perchè da solo non è sufficiente per risolvere la calvizie, in tutti quegli scenari in cui la caduta di capelli sia andato troppo avanti. La sua azione promuove il ristabilirsi degli equilibri fisiologici del sistema scalpo-capelli, l’essenziale Risultati Clinico. Favorisce le massime possibilità di ottenimento di risultati esteticamente e clinicamente validi, naturali, e di lunga durata.

Recensioni.

Recensioni Certificate sul Protocollo Rigenerativo.

Recensioni Protocollo di Medicina Rigenerativa bSBS. Oltre 1400 Recensioni Certificate e decine di Video Testimonianze e Valutazioni di veri Pazienti. Ogni Recensione è Certificata da Feedaty, HairClinic raccoglie le recensioni in forma cartacea e controfirmata dal paziente e consegnata a Feedaty la quale pubblica le sole valutazioni. Guarda altre video Recensioni: HairClinic Recensioni Certificate.

HairClinic Academy.

Comprendere il perché alcune terapie non portano a risultati duraturi, perché un autotrapianto non basta per risolvere la calvizie. Quali azioni si possono fare per agire in modo serio e completo ma soprattutto, qual è l’approccio terapeutico più avanzato per affrontare la tua calvizie? Questo e molto altro viene spiegato dal Dott. Mauro Conti nei Video Academy, guardali adesso.

Premio Le Fonti INNOVATION Awards®.

HairClinc Academy è Eccellenza nella Cura della Calvizie. Guarda la news completa.

Interviste e Media.

AdnKronos, Agi Stampa, Ansa, TgCom24, Tg StudioAperto Italia1, TG5 Salute e Molti altri.

Leggi di più.

PRP – FAQ.

Le domande più frequenti circa PRP Capelli.

Cos’è il PRP per Capelli?

Il PRP (Plasma Ricco di Piastrine) è utilizzato nella Medicina Rigenerativa, in dermatologia e in estetica. E una terapia consolidata in tutto il Mondo. Il PlateletRich Plasma PRP si ottiene dalla centrifugazione del sangue del paziente stesso, prelevato conun semplice prelievo. Il concentrato di piastrine viene anche chiamato “gel piastrinico” o “pappa piastrinica”che sfrutta l’azione dei fattori di crescita presenti nelle piastrine.

Perchè il PRP si usa nel trattamento della Calvizie?

Il PRP è ricco di fattori di crescita “growth factor” capaci di stimolare le cellulare rigeneratrici, hanno anche un ruolo nell’azione anti-infiammatoria e regolano le cellule tissutali. Tutti componenti biologici essenziali nella guarigione di lesioni e nei meccanismi rigenerativi. Il PRP nell’ambito estetico viene utilizzato come plus nelle procedure di lipofiller, cura per le rughe, trattamento di biorivitalizzazione. Proprio per le sue proprietà rigenerative dovute ai fattori di crescita viene utilizzato anche nel trattamento della calvizie.

Come si applica il PRP per i Capelli?

Il concentrato piastrinico autologo viene applicato in sedute di mesoterapia attraverso delle infiltrazioni sottocutanee, direttamente nelle zone affette dalla perdita dei capelli. Le sedute sono divise in “cicli terapeutici” da tre sedute l’uno, da sottoporsi una volta al mese (massimo due). Cicli da ripetere costantemente.

Il PRP Capelli Funziona?

Rispondere con un semplice Sì o No risulta estremamente riduttivo. Concettualmente il PRP ha un bagaglio di vantaggi concreti anche per la perdita dei capelli, ma da solo il PRP non basta per risolvere la calvizie, serve un approccio terapeutico multidisciplinare avanzato.

Ci sono controindicazioni nel PRP?

Se eseguito in ambienti autorizzati e sterili con tutte le linee guida imposte dal Ministero della Salute, non ci sono controindicazioni o effetti collaterali tranne per nei soggetti con alterazioni della coagulazione del sangue, malattie infettive in fase acuta e neoplasie sistemiche come linfomi le leucemie.

Tutti i sistemi PRP sono uguali?

Assolutamente No. La tecnologia è una parte fondamentale per un PRP di qualità. Per tale ragione eseguire PRP a basso costo con qualità cellulare bassa è altamente sconsigliato. La Tecnologia più avanzata al mondo si è hCRP Angel Cell, ma è riduttivo chiamarlo PRP.

È doloroso il PRP Capelli?

Il PRP è abbastanza doloroso se eseguito senza anestesia. Solo il sistema hCRP include di Protocollo l’impiego di micro aghi calibrati in grado di creare un bassissimo traumatismo e solo un live fastidio, di fatto, salvo in casi ultra sensibili hCRP si esegue senza alcuna anestesia.

Ci sono evoluzioni del PRP?

L’evoluzione più importante è data dalla Piattaforma di Separazione Cellulare hCRP. Una rivoluzione della Terapia stessa. hCRP non usa microprovette, ha una separazione cellulare ottica automatizzata, la qualità cellulare equivale a molteplici microprovette del PRP Classico.

Quanto costa il PRP per Capelli?

I costi variano da 150,00 euro a 1500,00 euro a seduta (PRF Eseguito all’IDI di Roma). Solitamente si compone da cicli di 6/12 sedute nel primo anno, 6 nel secondo, 4 nel terzo.

Quali differenze ci sono tra PRP e PRF?

Su questo argomento abbiamo dedicato un articolo, puoi leggerlo cliccando qui.

Quanto costa l’hCRP per Capelli?

La tecnologia hCRP è inserita in un Protocollo di Medicina Rigenerativa Multidisciplinare ad-persona, il costo del Protocollo è di 3600,00. Si esegue una volta sola, è composto da più di 16 tecnologie ognuna incentrata su un aspetto differente della calvizie. Può prevedere 1/2 richiami nel primo anno, oppure nel secondo/quinto anno. I Richiami sono inclusi nei costi.

Quali differenze ci sono tra PRP e hCRP?

Puoi trovare le informazioni che desideri cliccando qui.

Lascia un commento

Compila il form per convalidare e lasciare la tua recensione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.