Cause della caduta dei capelli.

Le cause della caduta dei capelli, nelle donne e negli uomini, sono molteplici: carenze nutrizionali, squilibri ormonali, stress e malattie. Ma la causa di gran lunga più comune e diffusa è l’alopecia androgenetica ovvero la “predisposizione genetica” a perdere i capelli.

Predisposizione genetica.

Come abbiamo già detto, la predisposizione genetica è la causa principale della caduta dei capelli negli uomini.

Eppure, la presenza o assenza di calvizie nei propri genitori o nei propri nonni non sempre è indicativa di un rischio di calvizie o meno. Inoltre, la vera difficoltà consiste nel prevedere con precisione la progressione specifica della calvizie. Sarà lenta o veloce? Parziale o totale? Oggi, grazie alla genomica, è possibile dare delle risposte a queste domande e intervenire nel modo più giusto e più efficace. La genomica è quella branca della biologia molecolare che si occupa dello studio del “genoma” ovvero del patrimonio genetico che ognuno di noi riceve in eredità con le eventuali modifiche da esso subite.

Grazie agli importanti sviluppi della genomica è oggi possibile, grazie ad un semplice test genetico, avere una diagnosi sulla calvizie “ad personam”, valutando ogni caso nella sua unicità.

Per saperne di più sulla genomica

  

Calvizie ed ormoni androgeni.

Oltre alla predisposizione genetica, a giocare un ruolo molto importante nell’ambito della calvizie sono gli “androgeni”, gli ormoni maschili. Tutti gli uomini e tutte le donne producono ormoni “maschili”. Negli uomini gli androgeni vengono prodotti dalle ghiandole surrenali e dai testicoli, nelle donne vengono prodotti dalle ghiandole surrenali e dalle ovaie. Gli androgeni sono degli ormoni molto importanti in entrambi i sessi ma si presentano in diverse concentrazioni a seconda del sesso; sono molto più predominanti negli uomini che nelle donne. I più comuni sono il testosterone, l’androsteinedione e il il didrotestosterone (DHT).

Una delle cause dell’alopecia androgenetica è proprio l’esposizione dei follicoli piliferi all’ormone DHT che, in una persona “geneticamente” predisposta e per un periodo di tempo prolungato, può portare all’alopecia androgenetica. Ciò avviene perché è proprio nelle ghiandole sebacee del follicolo pilifero che viene prodotto l’enzima 5-alfa-reduttasi che ha la funzione di convertire il testosterone in DHT. Ed è questo il motivo per il quale sono i capelli a risentire maggiormente di un tale squilibrio ormonale.

E’ importante specificare che questa influenza ormonale non riguarda indistintamente tutti i follicoli piliferi ma  quelli delle aree maggiormente a rischio quali la parte superiore, centrale e frontale della testa. Questo perché l’ormone DHT viene prodotto maggiormente in queste zone della testa. Le aree laterali e posteriori della testa sono in genere “immuni” dall’influenza da DHT. E’ questo il motivo per cui quando si effettua un autotrapianto monobulbare, i follicoli piliferi che vengono prelevati dalla parte posteriore della testa e innestati nella parte anteriore non subiscono l’influenza del DHT, perché sono “geneticamente” diversi.

Calvizie ed età.

Come abbiamo già detto, non esiste un’età in cui “compare” la calvizie, la calvizie è un processo e, come ogni processo, può essere rapida o lenta, può iniziare in età avanzata o nella tarda adolescenza, può progredire in maniera prevedibile e inesorabile, può fermarsi e ripartire, stabilizzarsi apparentemente e poi ricominciare. Una volta compreso che la calvizie è un processo dinamico, è più semplice pianificare i modi per intervenire. Oggi, grazie ad un pool di esami avanzati, è possibile conoscere in anticipo quella che sarà la progressione della propria calvizie. Questo fa’ sì che non bisogna aspettare di vedersi con meno capelli per fare qualcosa, si può intervenire ancora prima per ridurre al minimo gli effetti dell’alopecia androgenetica.

Per saperne di più sul Protocollo bSBS 



I campi con l'asterisco * sono obbligatori

Il tuo IP: 34.204.198.244

Compila il form e convalida la recensione cliccando sul link che riceverai via email.

HairClinic.it ospita i pareri di utenti, i quali si prendono la responsabilità in toto di quanto scritto. Insieme ai dati forniti sopra viene registrato ma non trattato, a meno di richiesta legale, il tuo indirizzo IP e il tuo ID univoco del dispositivo utilizzato.

Ogni persona è responsabile di ciò che scrive in base alla legge sulla Diffamazione On Line può essere soggetto a denuncia formale penale e pecuniaria. Per tale ragione ogni commento è analizzato dal nostro Studio Legale Internazionale.