Calvizie femminile: cause e soluzioni.

La calvizie femminile, a differenza della calvizie maschile che nella maggior parte dei casi è di origine androgenetica,  può essere definita “androgenetica femminile” solo in 1/3 dei casi. Questo perché le donne hanno sulla cute solo la metà dell’enzima 5 alfa reduttasi rispetto agli uomini.

Inoltre, le donne hanno una maggiore quantità di enzima aromatase nei follicoli piliferi rispetto agli uomini. Enzima che converte il testosterone nei precursori degli estrogeni estradiolo ed estrione. Questa formazione di estrogeni nel follicolo insieme ai minori livelli di 5 alfa reduttasi e ad una minore quantità di proteine dei recettori androgeni fanno sì che il fenomeno della calvizie sia meno eclatante nelle donne. A differenza della calvizie maschile, per la calvizie femminile è possibile fare un distinguo tra: perdita di capelli temporanea (telogen effluvium) e calvizie vera e propria.

La calvizie temporanea, detta anche “telogen effluvium” è la causa più comune della perdita di capelli tra le donne. Consiste in uno spargimento di capelli significativo che può verificarsi dopo un periodo di grande stress psicologico e/o fisico dovuto a motivazioni di vario genere oppure può essere legato a momenti particolari della vita di una donna (parto, menopausa, ecc.) dove l’alterazione della funzionalità ormonale può provocare la caduta dei capelli. La calvizie vera e propria, detta anche “alopecia androgenetica”, consiste nella caduta dei capelli le cui cause sono su base ormonale e genetica.

Come si presenta.

La calvizie femminile si presenta in modo molto simile alla calvizie maschile ma con le seguenti differenze.

  • La calvizie maschile inizia con una recessione dei capelli e con una progressiva perdita dei capelli nella parte superiore della testa fino ad arrivare, in alcuni casi, alla calvizie totale. Nelle donne si verifica un diffuso assottigliamento dei capelli nella parte superiore della testa ma non c’è recessione dei capelli (l’attaccatura resta pressoché invariata).
  • La calvizie maschile inizia nell’adolescenza quando i livelli di testosterone sono elevati. Nelle donne si manifesta intorno ai 30 anni e raggiunge il suo picco intorno ai 50.
  • La calvizie maschile colpisce fino al 70% degli uomini mentre la calvizie femminile solo il 30% delle donne.

Un’altra differenza degna di nota tra il diradamento dei capelli nelle donne e negli uomini, è che nella maggior parte delle donne il diradamento si manifesta esclusivamente nella parte centrale del capo, mentre gli uomini perdono i capelli secondo una linea ad M nella linea fronto-parietale oppure hanno un diradamento simmetrico al vertex. Sia negli uomini che nelle donne, la calvizie ha inizio con una graduale “miniaturizzazione” dei capelli che diventano sempre più corti, più sottili e meno pigmentati.

Così come negli uomini, anche nelle donne I geni responsabili dell’alopecia androgenetica possono essere ereditati da uno o da entrambi i rami della famiglia. L’alopecia può anche manifestarsi improvvisamente anche in assenza di una storia di alopecia androgenetica familiare. I membri della stessa famiglia che ne vengono colpiti possono avere diversi gradi di diradamento, perché altri fattori genetici possono causare il manifestarsi della alopecia in un individuo pur non colpendo i suoi diretti familiari. Capire le cause è fondamentale per trovare la giusta soluzione.

Per saperne di più sull’alopecia androgenetica femminile



I campi con l'asterisco * sono obbligatori

Il tuo IP: 34.204.189.171

Compila il form e convalida la recensione cliccando sul link che riceverai via email.

HairClinic.it ospita i pareri di utenti, i quali si prendono la responsabilità in toto di quanto scritto. Insieme ai dati forniti sopra viene registrato ma non trattato, a meno di richiesta legale, il tuo indirizzo IP e il tuo ID univoco del dispositivo utilizzato.

Ogni persona è responsabile di ciò che scrive in base alla legge sulla Diffamazione On Line può essere soggetto a denuncia formale penale e pecuniaria. Per tale ragione ogni commento è analizzato dal nostro Studio Legale Internazionale.