Fluos | Fgf è la tecnologia che cambia le regole.

Lo studio sui fibroblasti pubblicato su Nature Medicine rivoluziona i trattamenti per la cura della calvizie.

Il ruolo dei Fibroblasti è determinante, ci autorigenerano!

Senza un giusto ricambio le cellule invecchiano, i Fibrobrasti lavorano per mantenere giovane il derma.

I Fibroblasti sono delle cellule che si trovano nel derma umano, lo strato intermedio della pelle, tra l’epidermide (la zona più superficiale) e l’ipoderma (la zona più profonda o sottocutanea), compongono la matrice fibrosa del derma che mantiene sano tutto il tessuto connettivo.

I Fibroblasti sono numerosissimi in età giovanile, ma con gli anni diminuiscono drasticamente andando incontro ad un’atrofia, motivazione per cui la pelle invecchia. I primi segni visibili di invecchiamento riguardano anche inestetismi quali rughe, smagliature e capelli, come da ultima pubblicazione apparsa su Nature (una delle fonti scientifiche più autorevoli), il fibroblasta Fgf9 è interessato alla rigenerazione dei follicoli piliferi e alla ricrescita capelli.

Senza un adeguato ricambio cellulare il derma e le cellule invecchiano e i Fibroblasti non producono collagene ed elastina in misura adeguata. Tra le cause che possono danneggiare i Fibroblasti c’è il fumo, il sole, un alimentazione povera di alimenti ricchi di antiossidanti, minerali e vitamine e al contrario ricca di zuccheri, poca attività fisica e scarsa ossigenazione del corpo, farmaci etc.

Un recente studio pubblicato su Nature Medicine, si concentra proprio sui Fibroblasti e indica che vi sono almeno due gruppi distinti: un gruppo si trova nello strato inferiore ed è interessato alle fibre di collagene della pelle e alla sua riparazione, l’atro gruppo è quello del tessuto connettivo necessario per la formazione di follicoli piliferi, in particolare il fibroblasta Fgf9 è interessato alla rigenerazione dei follicoli piliferi e alla ricrescita capelli.

 

Da qui tutto cambia, in meglio!

Nature Medicine, la rivista scientifica più autorevole al mondo, ha pubblicato uno studio che rivoluziona la cura della calvizie.

La Medicina Rigenerativa è impegnata costantemente nello studio della rigenerazione dei follicoli piliferi e quindi per la cura di vari tipi di calvizie, un ultima scoperta scientifica indica il ruolo del fattore di crescita dei Fibroblasti Fgf9 nell’accendere la nascita e rigenerazione di nuovi follicoli piliferi.

Una ricerca cambia le regole finora conosciute.

Uno studio condotto da ricercatori dell’Università della Pennsylvania, pubblicato su Nature Medicine (tra le più autorevoli fonti scientifiche internazionali) a cura di George Cotsarelis ed Elsa Treffeisen, determina definitivamente il ruolo di un fattore di crescita chiave che porta alla formazione di follicoli piliferi durante il processo di guarigione delle ferite. Il fattore di crescita fibroblasta Fgf9 fa da catalizzatore di un preciso segnale inviato tramite il percorso WNT del derma, con un ulteriore espressione che porta alla nascita, e ricrescita di nuovi follicoli piliferi. I ricercatori sostengono che tale fattore di crescita sia una svolta epocale nelle cure delle varie affezioni ai capelli e allo cuoio capelluto.

Le nuove tecnologie rivoluzionano anche la cura alla calvizie.

Lo studio ha inoltre certificato che la quantità dei Fibroblasti presenti nel derma e nel cuoio capelluto può essere aumentata inviando precisi segnali in grado di creare un traumatismo calcolato al derma. Durante la naturale auto riparazione nello strato superiore della cute, si promuove la rigenerazione cellulare favorendo sui follicoli piliferi non atrofici la successiva ricrescita dei capelli.

Una sfida vinta.

Oggi la biotecnologia medica dispone di strumentazioni e possibilità impensabili negli anni passati, il frutto di questo impegno è Fluos | Fgf NeoGen: sfrutta l’energia del plasma derivante dalla ionizzazione dell’azoto, ottenendo un riscaldamento della cute rapido e ben controllato in grado di penetrare ad una profondità idonea per i follicoli, giusta per creare i presupposti per la formazione e proliferazione dei Fibroblasti. La tecnologia Fluos | Fgf è parte integrante del Protocollo di Medicina Rigenerativa bSBS.

Studio dei Fibroblasti Fgf9 eseguito dall’University of Pennsylvania Publications

 

Fluos | Fgf è la tecnologia d’eccellenza per promuove la massima stimolazione dei Fibroblasti.

Fluos | Fgf è la prima tecnologia al Plasma calibrata e utilizzata in casi di alopecia areata, alopecia androgenetica e alopecia cicatriziale.

Utilizzato in vari settori medici è considerato uno strumento rivoluzionario per  attivare i Fibroblasti la cui stimolazione produce nuova elastina e collagene, rimodellando i tessuti, migliorando tono cutaneo, texture e teleangectasie, sortendo un’azione seboregolante e incisiva nella cura dell dermatite seborroica.

Perché Fluos | FGF è un grande valore aggiunto.

E’ noto che i soli Fattori di Crescita non sono sufficienti per prolungare un beneficio a lungo termine, di fatto questo è limitato al massimo a pochi giorni dopo la terapia infiltrativa. Numerosi studi scientifici dimostrano che il follicolo pilifero ha bisogno di un tempo fisiologico naturale per produrre un capello sano spesso e pigmentato. L’innovazione della tecnologia al plasma consente un effetto rigenerativo nel lungo periodo meglio noto come “effetto retard” promuovendo nel tempo la capacità rigenerativa dell’intera metodica.

Effetto “retard”.

L’effetto retard agisce come un catalizzatore, più la rigenerazione è percepita più viene alimentata per via naturale, aumentando a sua volta la capacità rigenerativa e di ristrutturazione del tessuto, proprio come avviene in zone non problematiche.

Massima stimolazione e proliferazione dei Fibroblasti.

L’azione localizzata consente di stimolare gli essenziali Fibroblasti che producono gli Fgf, tra cui gli Fgf9. Il fattore di crescita Fibroblasta 9 (Fgf9), è ritenuto la chiave di volta nella crescita naturale dei follicoli. L’azione energetica prodotta da questa metodica ha l’obiettivo di stimolare la massima rigenerazione ottenibile dal paziente. I benefici prodotti si possono riflettere sui follicoli non atrofici e ricettivi, prolungando nel tempo gli effetti della rigenerazione.

La tecnologia Fluos | Fgf utilizzata in esclusiva nel Protocollo di Medicina Rigenerativa bSBS, è una notevole differenza terapeutica rispetto ad altri protocolli in uso, come il PRP HT basico o similari (Tubex, Regene, Harvest etc).

Scopri tutte le fasi del Protocollo bSBS

 

La tecnologia Fluos | Fgf è parte integrante del Protocollo di Medicina Rigenerativa bSBS®.

E’ tutto incluso in una sola terapia e sessione, ed è tutto alla tua portata.